Fino al 6 gennaio è possibile visitare la mostra di Mario Schifano e Gennaro Vallifuoco “Da me al cielo, eterno assoluto”, a Castel dell’Ovo.

Il 30 novembre 2019 è stata inaugurata la mostra Da me al cielo, eterno assoluto a Castel dell’Ovo nelle Sale delle Cortigiane e delle Vallette.
La mostra è la terza tappa del percorso curato da Davide Caramagna, promossa dal Comune di Napoli, Assessorato alla Cultura e al Turismo.

La mostra prevede l’esposizione di 14 opere delle 28 del ciclo Mater Matuta di Mario Schifano, prima di essere collocate presso la sede della Fondazione Pescarabruzzo in esposizione permanente, e altre 30 opere di Gennaro Vallifuoco  centrate sullo stesso tema.

Il ciclo Mater Matuta abbraccia l’universo simbolico relativo alla nascita dell’uomo, superando le barriere di spazio e tempo.

Mario Schifano (1934-1998) restò affascinato dalla visione delle Matres Matutae, Madri di tufo, del Museo Campano di Capua e così su committenza di Domenico Tulino (1936-1999), Schifano realizzo’ un ciclo di ventotto opere, diciotto tele e dieci disegni, incentrate sul simbolo della Mater Matuta.

Il ciclo di opere fu esposto una sola volta nel 2008 in occasione del decennale della scomparsa del Maestro.

Il Maestro Gennaro Vallifuoco, illustratore e stretto collaboratore del Maestro Roberto De Simone, incontra per la prima volta il tema della Mater Matuta nella realizzazione della scenografia teatrale del Re bello (2004) di De Simone.

L’opera di sperimentazione di nuovi linguaggi ha portato Vallifuoco, spronato da Davide Caramagna, ad un arricchimento della simbologia della Mater Matuta.

Un viaggio per capire quanto siano sacri e necessari i momenti della nascita e della morte la quale fa spazio al nuovo, alla rigenerazione.

E’ possibile visitare la mostra fino al 9 Gennaio 2020 dal lunedì al sabato (ore 9.30-17-30) e domenica e festivi (ore 9.30-13.30).

 

Sono Aurora Tesone,nata a Napoli il 17-10-1997 e sono residente ad Ercolano. Frequento l'ultimo anno del liceo linguistico e dopo il diploma ho intenzione di specializzarmi nella tecnica fotografica,in particolare nel campo del fotogiornalismo. A proposito di ciò vivo in simbiosi con le mie macchine fotografiche cercando di catturare quello che la strada offre in tutti i suoi aspetti. Ho partecipato a svariate mostre fotografiche con l'Associazione Cremano Giovani e lavorato come fotografa per feste private.